Daniele Sabatini

VITERBO – “Mammagialla, troppi detenuti e pochi agenti di polizia penitenziaria. Ho vistato il carcere di Viterbo accompagnato dal segretario provinciale USPP, Danilo Primi, e dal delegato regionale, Daniele Nicastrini, e ho potuto riscontrare il persistere di diverse problematiche su cui mi sono confrontato con il direttore dell’Istituto penitenziario, Pierpaolo D’Andria”.

E’ quanto dichiara il consigliere regionale del Lazio, Daniele Sabatini, candidato nelle liste di Forza Italia alle regionali del 4 marzo.

“Ad oggi gli agenti sono appena 280, tagliati di 70 unità con la nuova pianta organica di novembre 2017, – afferma Sabatini – e non ce la fanno a fronteggiare una popolazione carceraria in soprannumero, peraltro con una forte presenza di soggetti con problemi psichiatrici. Gli agenti lamentano, inoltre, sistemi tecnologici di sicurezza non adeguati e chiedono che siano incrementati: dalle telecamere a infrarossi antievasione sul muro di cinta all’implementazione della videosorveglianza interna nelle sezioni e negli altri ambienti (scale detenuti, corridoi di collegamento vari, colloqui detenuti), fino ai metal detector fissi nei piani primo e terra dei padiglioni detentivi. Anche sul fronte sanità ci sono molte criticità: occorrono più specialisti, medici di guardia e infermieri per assicurare un’assistenza migliore per la salute dei detenuti e per ridurre i trasferimenti nelle strutture esterne di cura, con conseguente maggiore sicurezza. La Regione Lazio può fare molto per migliorare le condizioni di lavoro degli agenti e la qualità della vita della popolazione detenuta. Negli ultimi cinque anni – conclude Sabatini – il governo di centrosinistra non ha garantito la giusta attenzione alle problematiche carcerarie di cui mi farò portavoce chiedendo un intervento della Regione presso l’Amministrazione Penitenziaria, al fine di sopperire alle croniche carenze di organico che costringono gli agenti a turni duri e senza opportune condizioni di sicurezza. Sarà uno dei primi impegni per cui mi batterò in Consiglio regionale”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email