Salvini e Bracoloni

VITERBO – Domani, giornata storica per Viterbo, come l’ha definita il leghista montefiasconese Augusto Bracoloni; il segretario della Lega, continua ancora il Bracoloni, Matteo Salvini, torna nella Città dei Papi, per dire un Grazie di cuore a tutti coloro che, avendo piena fiducia in Lui e nelle peculiari caratteristiche politiche della Lega, con il loro voto, hanno permesso il Suo successo.

Salvini, nella Città dei Papi per congratularsi e dare spirito e sostegno al neo eletto senatore Umberto Fusco. Un pomeriggio, durante il quale, con le varie visite ai luoghi più importanti della Città, Matteo Salvini, continua il Bracoloni nelle sue valuitazioni, vuole anche dire: io ci sono e sono con voi, voglio conoscere più a fondo la vostra storia con tutti i valori che la città di Viterbo, orgogliosamente, si porta dietro. La visita alla Città significa anche prendere maggior conoscenza della medesima, delle sue problematiche, dei suoi valori storico-culturali, delle sue necessità attuali.

Ricordo e valorizzazione del passato ma, soprattutto attenzione e sviluppo delle necessità dei tempi moderni. Una conoscenza, che, poi, in futuro, attraverso il nostro, il vostro senatore neo eletto Umberto Fusco, si tradurrà in attenzioni alla vostra Città con quei dovuti e necessari investimenti che la dovranno riportare a quei valori che si merita e che fino ad oggi Le sono stati negati.

Matteo Salvini, accompagnato dal neo senatore Umberto Fusco, che sta così dimostrando di essere già al lavoro nell’interesse della città, in prima battuta visterà, intorno alle diciotto, il prezioso complesso delle Terme Inps, uno dei patrimoni più antiche della città ma, parimenti, uno dei più abbandonati a se stesso. Una delle tante realtà di Viterbo da rimettere in sesto, da riqualificare e quindi rilanciare, in quel settore delle cure termali che, attraverso la struttura INPS, possono essere usufruibili da tutti, soprattutto da coloro che hanno pochi possibilità per curarsi con soldi propri. Sarà quindi la volta di Prato Giardino, altra perla della città che negli ultimi anni è caduta veramente in basso e, negli ultimi tempi, stando a quanto apparso sulla stampa, è divenuta una struttura ove vige molta illegalità.

Infine, il Salvini si recherà presso P.zza Verdi, meglio conosciuta come Piazza del Teatro, ove inaugurerà la nuova sede viterbese del partito. Una sede che dovrà essere il punto di riferimento politico sociale per tutti i cittadini della Provincia viterbese con il suo Alto Lazio, commenta ancora A. Bracoloni. Dalla nuova sede, percorrendo il Corso, M. Salvini si porterà a Piazza del Comune per il suo discorso al pubblico; tutti si augurano che questa sia solo la prima di una lunga serie di visite in Viterbo.

Infine, terminato il discorso, dulcis in fundo, appuntamento, con i fedelissimi, presso il ristorate dell’Acquarossa per un momento conviviale.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email