TARQUINIA – Il consigliere comunale Maurizio Leoncelli (foto) risponde alle polemiche del primo cittadino tarquiniese nei suoi confronti: “con il suo ennesimo attacco alla mia persona, e non al mio mandato politico, il sindaco dimostra di essere arrivato alla frutta. Prendo atto di quello che si vocifera da tempo anche nei corridoi del “palazzo”, ormai anche i suoi lo stanno “sganciando”.

 

Sarà perché durante i suoi due lunghi mandati non ha portato a casa nulla, sarà perché tutti sanno che la sua carriera politica è finita e quindi non “serve” più, sta di fatto che appare sempre più isolato e in difficoltà. Le offese che ormai rivolge quotidianamente contro di me sono il termometro della sua frustrazione e del disagio che sta provando politicamente, in pratica se la prende con lo specchio che gli riflette tute le sue debolezze e i suoi difetti.

 

Nelle sue risposte si danneggia da solo, come si fa a dire che un funzionario ha scritto solo a dicembre quando la questione va avanti da anni e lui non ha fatto nulla, ovvio che si tratta di una scusa lapalissiana, e poi invita me a leggere meglio gli atti, cosa che faccio sempre, anche se lui, molto poco democraticamente, li invia sempre fuori tempo e all’ultimo minuto. Concludo questo inutile battibecco invitando il sindaco Mazzola ad evitare di continuare nel tentativo di vendere fumo, per questo è sufficiente la centrale di Civitavecchia”.

Commenta con il tuo account Facebook