Quinto Mazzoni si riconferma Segretario del Circolo PD di Montalto di Castro e Pescia Romana e viene eletto come membro alla direzione provinciale mentre si fa il pieno di voti per Emanuela Benedetti, nuovo Segretario della Federazione.

«Abbiamo rischiato, il Segretario uscente, Quinto Mazzoni, era infatti deciso a lasciare il passo, per dare un’alternanza alla direzione del Circolo, dopo quasi quattro anni di ottimo lavoro. Eppure – si legge in una nota del Circolo PD di Montalto di Castro e Pescia Romana – né gli iscritti, né la Segreteria e tantomeno la direzione riuscivano a trovare una quadra. Controtendenzialmente nulla era la ricerca di un sostituto che prendesse le redini della sezione tanto soggetta ad assalti.
Il Circolo non voleva un altro Segretario, ma ha lavorato e sperato fino all’ultimo nella candidatura di Mazzoni, il Coordinatore che tutti i giorni è al fianco della gente, dei cittadini tutti e che ha saputo risollevare dalle macerie un Partito democratico locale demolito, sconfitto e commissariato. Un lavoro scrupoloso e minuzioso che ha visto la realizzazione di quattro feste de L’unità, iniziative di vario genere e un’opposizione serrata e propositiva.
Una candidatura, la sua, annunciata a soli tre giorni dalla data del Congresso, ma che trionfalmente ha raccolto un consenso ampio, dopo il capoluogo, il primo Comune con più adesioni, tra i 52 della provincia di Viterbo.
“Siamo qui per dare continuità ad periodo difficile ma proficuo, in cui, dopo aver sollevato una sezione chiusa ed in ginocchio, rimboccandoci le maniche, abbiamo restituito la fiducia in un Circolo PD che ha riaperto i battenti. Siamo cresciuti come gruppo, politicamente e numericamente, e lo abbiamo fatto vivendo esperienze costruttive accanto ai cittadini, restando sempre vicini a chi, nel tempo, ha chiesto il nostro aiuto e catalizzando le richieste e i bisogni di chi vuol vivere meglio il paese, trasformando queste richieste in proposte dirette all’amministrazione comunale e alle istituzioni superiori come la Provincia e la Regione. Questo ha fatto sì che sempre più persone si siano strette attorno a noi, per sostenerci ed, in alcuni casi, per dare una mano fattiva e concreta in qualsiasi cosa ci fossimo impegnati a realizzare. Continuare su questa strada ed incrementare la nostra attività sul territorio resta la nostra sfida principale, e siamo decisi a farlo con la stessa convinzione e determinazione che ci ha contraddistinto fino ad ora. Siamo ancora pronti, come lo siamo sempre stati, ad innescare un meccanismo ancora più sintonizzato su un processo di apertura ed inclusione di chiunque abbia voglia di lavorare al nostro fianco, per rafforzare con efficienza e coerenza il principio che sta alla base del nostro modo di operare, il principio di PLURALITA’.”
La Mozione del Segretario parla al plurale, come sempre, infatti Mazzoni esprime, in questo modo, la vicinanza e l’importanza del suo gruppo di lavoro e poi conclude:
“Il Partito che vogliamo è quello che continueremo a costruire: il Partito che saprà tenere dentro tutti e che continuerà ad allargare, il Partito che saprà affrontare le sfide tenendo alti i valori di uguaglianza e democrazia”.
Siamo fieri di questo percorso e dei risultati raggiunti, come la nomina di Quinto Mazzoni all’interno della Direzione provinciale, un grande traguardo che ci spingerà a fare di più e sempre con maggiore impegno».