«Ho riflettuto molto prima di prendere questa importante decisione, confrontandomi prima di tutto con la mia famiglia, con il mio gruppo civico e anche con i moltissimi cittadini che più volte hanno chiesto una mia candidatura esprimendomi fiducia e sostegno.

Da anni – scrive Daniela Scatolini – sono presente sul territorio per tutelare e difendere la salute e i diritti dei cittadini di Montalto e Pescia Romana con disponibilità e impegno costante.

Sono riuscita ad essere di aiuto a molte persone che si sono affidate a me e questo mi rende felice rappresentando per me uno stimolo ad andare sempre avanti.

Ho seguito le diverse problematiche legate al territorio a livello amministrativo, sanitario, sociale, economico, occupazionale e di sviluppo, rilevando gravi mancanze e lacune che nel tempo si sono susseguite ed aggravate a causa di interventi non idonei, tardivi o mancanti.

Di fatto si è determinato uno stato di abbandono generale con conseguente degrado, mancanza di occupazione, disagi, servizi pubblici e sanitari assenti o inefficienti.

Sono consapevole di prendermi una grande responsabilità, quella di dare al nostro paese un buon governo che risponda alle esigenze, bisogni e alle priorità di Montalto di Castro e Pescia Romana.

Sono pronta per questo impegno, per portare insieme alla mia squadra e a tutti coloro che hanno già espresso vicinanza e che vorranno affiancarci, quel cambiamento urgente e necessario, tramite interventi mirati e progetti volti a migliorare il paese in cui viviamo e a riportare al centro il cittadino senza grandi promesse ma con fatti concreti.

Siamo disposti a contrastare con forza tutte le inside che potranno presentarsi a minacciare il territorio per salvaguardare la salute, l’agricoltura, il turismo, l’ambiente, una su tutti il deposito di scorie radioattive.

Contrasteremo in ogni sede la realizzazione del deposito, a livello politico e legale ribadendo un chiaro NO!

Bisognerà seguire il progetto dell’arginatura del fiume Fiora per far sì che si possa ottenere sicurezza per le abitazioni della marina e delle attività e tutelare il lavoro delle imprese e dei pescatori.

Intervenire sul servizio rifiuti, modificando le modalità di raccolta e l’appalto. Un paese pulito, funzionale con tutti i servizi non può che essere un bel biglietto da visita per i turisti e un orgoglio per gli abitanti.

Dovremo intraprendere strategie per creare occupazione perché una società non può sorreggersi solo su lavori stagionali con durata di pochi mesi.

Riqualificare tutto il territorio e in modo particolare il centro storico, il quartiere case Enel, le marine e ripristinare le strade principali e secondarie dissestate.

Ci saranno opportunità importanti che si presenteranno come i fondi del PNRR e il Giubileo del 2025 dove il nostro paese potrà essere una località da far conoscere ed apprezzare. Il nostro principale obiettivo sarà rendere di nuovo Montalto e Pescia Romana protagonisti in ogni campo.

Ci attende un duro compito, dovremo rimboccarci le maniche e lavorare con la tenacia e la determinazione che mi contraddistingue e che contraddistingue il mio gruppo. Solo così riusciremo a fare il bene del territorio e dei cittadini.

Per portare a termine i programmi prefissati è necessaria una compagine ferma nelle decisioni, forte, coesa. Montalto e Pescia si meritano molto di più e noi siamo pronti a darglielo!

Oggi – conclude Scatolini – ufficializzo la mia candidatura alla guida di questo paese con la lista civica UNITI PER CAMBIARE guardando al presente e al futuro di tutta la collettività».

Articolo precedenteDomus Mulieris a segno contro Chieti
Articolo successivoMontefiascone vince per 1-0 con l’Athletic Soccer Academy