MONTEFIASCONE – Nella mattinata di ieri, su mandato del consigliere delegato al cimitero A. Merlo, in comune accordo con l’Assessore Claudia Roscani, dopo il sopralluogo congiunto di due giorni or sono, è iniziata la potatura delle piante che sono all’esterno del civico cimitero, a pochi metri dal muro di cinta ed a ridosso della strada che porta all’isola ecologica.

Un lavoro necessario e delicato che comporterà alcuni giorni di lavoro. Le piante da quando furono messe a dimora, non sono state più adeguatamente curate, per cui, ora, in alcuni punti le fronde sono scese verso il basso, rispetto al fusto, ragion per cui non si riesce più neanche a passarci sotto o parcheggiarci le auto.

Rispetto invece alla chioma, poiché sono state posizionate troppo vicino al ciglio della strada, hanno invaso la sede stradale ed ora le fronde vengono tranciate dal passaggio dei mezzi pesanti in servizio e non; osservando bene alcune di esse, specialmente sulla curva della strada, si vede benissimo la sagomatura creata dai suddetti mezzi. La chioma non risulta più ben arrotondata ed omogeneamente sviluppata ma costituisce quasi un angolo di un rettangolo. Le prime tre piante, già potate, da una parte hanno assunto un aspetto più dignitoso, dall’altra gli spazi, sotto la loro chioma, sono di nuovo utilizzabili. Quando le piante saranno tutte potate, l’intera area assumerà un aspetto diverso e le stese piante potranno crescere esteticamente più belle. Il consigliere delegato e l’Assessore sono fieri di questo lavoro in quanto viene fatto dai custodi dello stesso cimitero, quindi all’Amministrazione non costa nulla.

Brigliozzi Pietro