«L’amministrazione comunale di Montefiascone, ad un anno dalle elezioni e in difficoltà interne sempre più evidenti, cerca di stuzzicare l’opinione pubblica con un atto che tende ad intimorire chi in questi anni ha sempre evidenziato l’inadeguatezza politica della maggioranza.

Nel Consiglio comunale di oggi – dichiara Manuela Benedetti, Segretaria Federazione Pd Viterbo, – è stato aggiunto un punto all’ordine del giorno per discutere su una presunta incompatibilità del capogruppo della lista Città Nuova, iscritto Pd nonché ex sindaco, Luciano Cimarello.

La maggioranza sa bene che il consigliere Cimarello ha ritirato ogni contenzioso contro il Comune e di fatto non sussiste alcun motivo di incompatibilità ma decide comunque di aggiungere questo punto all’ordine del giorno al Consiglio.

Un atto, questo, che riteniamo essere inaccettabile e che non riguarda la normale dialettica politica ma tenta esclusivamente di confondere la cittadinanza screditando l’avversario politico e colpendolo nella sfera più intima della sua persona.

La maggioranza tenta così di nascondere la totale assenza di idee e progetti per lo sviluppo di Montefiascone, ignora le necessità di un territorio per concentrarsi sull’attacco personale.

La Federazione Pd di Viterbo esprime la piena solidarietà al consigliere Cimarello e  la propria lontananza da quei modi che antepongono i personalismi al bene della collettività».