MONTEFIASCONE – Il Consiglio Comunale che si è tenuto questa mattina nella sala consigliare del comune di Montefiascone è stato assai vivace, e, dai toni della voce, in alcuni momenti, anche estremamente vibranti.
Vari i punti all’ordine del giorno tutti, comunque, inerenti l’argomento principale consistente nell’approvazione del bilancio di previsione finanziaria per l’anno in corso con riferimento al triennio duemiladiciotto duemilaventi. Su tutti i punti si è accesa una vivace discussione anche se, tuttavia, l’interesse del pubblico presente era puntato sull’esame del bilancio e sull’esito della sua votazione, visto che per la prima volta sedeva tra gli scanni comunali il nuovo gruppo politico della Lega, formato dai due consiglieri di maggioranza, Augusto Bracoloni ed Angelo Merlo, come i due avevano già annunciato qualche giorno fa. Gruppo che sicuramente farà sentire la sua presenza ed avrà il suo peso politico; d’altronde, dopo il quattro marzo, molte cose sono cambiate e la stessa politica, nel suo insieme, ha preso altri indirizzi verso i quali anche il sindaco, se vorrà sopravvivere, Paolini dovrà orientarsi.

Prima della votazione vi è stata tutta una serie d’interventi sia da parte dell’opposizione che ha effettuato più di una contestazione in merito alla programmazione presentata, come pure da parte della Lega, nella persona di A. Bracoloni che, facendo qualche appunto su Villa Serena, ha chiesto qualche chiarimento; si è quindi passati alla votazione ed, a questo punto è avvenuto il grande colpo di scena. Il pezzo di maggioranza, costituito dal nuovo gruppo della Lega Bracoloni-Merlo, si è astenuto, il resto della maggioranza ha votato a favore, con il supporto di un voto venuto dall’opposizione, cosa questa che, non solo è rimasta incomprensibile a tutti, ma ha sollevato le critiche più disparate nei confronti del rappresentante della forza politica centro destra nella persona di Bellacanzone andato, con il suo voto, in soccorso della maggioranza.

Sig. Bracoloni! capogruppo della Lega, approvato il bilancio anche con il contributo dell’opposizione?!
Quanto è accaduto è veramente incomprensibile, credo che a memoria d’uomo non sia mai accaduta una cosa simile. Una forza politica schierata all’opposizione che vota il bilancio della parte avversaria non sta ne in cielo ne in terra. Ritengo che chi ha votato la lista di centro destra messa in piedi e guidata da Luca Bellacanzone per ostacolare la Lista Civica guidata dall’attuale sindaco M. Paolini, che poi ugualmente ha vinto le elezioni, dovrà fare molta e accurata riflessione. Non entro in altre considerazioni, visto che non è mio stile sindacare l’operato altrui; certo è che, politicamente, non è un buon biglietto da visita. Io, un atto del genere, non lo avrei mai fatto anche per rispetto dei miei elettori.

Sig. Merlo! La lega ora è presente?!
Siamo presenti e siamo un gruppo unito. La mossa di Bellacanzone non c’è l’aspettavamo e ci ha favorito. E’ stato un buon assist per noi, attraverso il quale ci ha fatto comprendere molte cose; tra le quali il comportamento, che non esito a definire, poco sagace, di una maggioranza che, non valorizzando le sue potenzialità ed i suoi consiglieri, è andata a cercarsi un appoggio all’interno dell’opposizione e non aggiungo altro. Certo gli elettori della forza di Centro Destra voluta dal Bellacanzone, per osteggiare la nostra Lista Civica, credo, che dovranno rivedere un po la loro posizione.

Votato il bilancio ancora un colpo di fulmine. Alcuni consiglieri di maggioranza, preso atto del voto di Bellacanzone, si sono ritenuti inutili e quindi sono usciti dall’aula, dopo di loro sono usciti anche quelli dell’opposizione compreso il Bellacanzone, prendendo ancora una decisione diversa per non dire contraddittoria, così è venuto a mancare il numero legale e, al sindaco Paolini, non è rimasto che sciogliere il Consiglio anche se, ancora, vi erano circa otto punti dell’ordine del giorno molto importanti da discutere.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook