ACQUAPENDENTE – Ad un anno preciso di distanza dalla tornata elettorale valida per le comunali, il caleidoscopio politico aquesiano si arricchisce di una nuova concentrazione politica a denominazione “Noi con Salvini”. Esordio ufficiale Martedì 13 Maggio con un breve comunicato stampa in merito alla struttura ospedaliera.

 

“L’Ospedale di zona disagiata”, si sintetizza nella stessa, “è un inganno vero e proprio. In data 14 Novembre 2014 Zingaretti ci ha ingannato, in quanto l’Ospedale di zona disagiata non sarà mai realizzato. Il Commissario Asl, in attuazione dell’Atto Aziendale approvato da Zingaretti, ha soppresso tutte le più importanti strutture (Pronto Soccorso, Radiologia, Laboratorio analisi eccetera), inviando a tutti i relativi responsabili lettere di revoca dell’incarico. Se quanto affermato non risponde a verità ci venga data pubblica smentita e venga convocato un Consiglio comunale aperto alla cittadinanza e fornire tutte le dovute garanzie. Altrimenti si impone una grande mobilitazione di massa a salvaguardia dei nostri sacrosanti diritti, e contro gli inganni”.

Commenta con il tuo account Facebook