«Preso dall’euforia di tagliare vitalizi stipendi e spese, e forse anche un po’ in competizione ed in invidia per il titolo di vice dato a Salvini e Di Maio – afferma l’onorevole Vittorio Sgarbi, deputato e sindaco di Sutri – ecco che Roberto Fico ha pensato bene di tagliarsi il ruolo.

Sale ieri sul palco della kermesse pentastellata e dietro sotto al suo nome si vede chiara la scritta vicepresidente della Camera… solo in corso d’opera una “manina” autonomamente e a sua insaputa cambia il testo e lo ripristina sullo scranno: presidente della Camera!»

«Di Battista – aggiunge Sgarbi – penosamente giustifica il dilettantismo imbarazzante di Di Maio, il quale sentendosi minacciato anche in Consiglio dei Ministri, trasforma la sua incompetenza e la sua inadeguatezza in trama o azione criminosa dei suoi alleati e annuncia penosamente un ricorso in procura. Di Battista, come chi assiste un malato, finge di vederlo sano. In realtà la malattia di Di Maio – l’incompetenza assoluta – è irrimediabile».

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email