VITERBO – (M.C.) “Dimmettermi? Assolutamente no”. Il sindaco di Viterbo, Leonardo Michelini, ha le idee chiare e non esita a palesarle nel corso della conferenza stampa indetta per la presentazione di alcuni interventi relativi ai lavori pubblici. La crisi profonda in maggioranza, sancita dalla sfiducia da parte dei 7 consiglieri del Pd, non lo spaventa. Michelini tira infatti dritto per la sua strada, deciso a portare a termine il compito per cui è stato eletto.

 

“I cittadini mi hanno votato – sottolinea il primo cittadino – e non saranno certo i dissidi con i consiglieri del Pd a farmi abbandonare il mio ruolo. Il senso di responsabilità verso i viterbesi mi impone di rimanere al mio posto. Ho preso degli impegni con la cittadinanza e, insieme alla giunta, stiamo lavorando sodo per mantenerli. Se però c’è qualcuno a cui non va a genio tutto questo si accomodi pure in consiglio e non esiti a sfiduciarmi”.

 

I dissidenti del Pd raccoglieranno la sfida? Steremo a vedere. Nel frattempo i consiglieri del Partito Democratico appartenenti alla quarta commissione hanno disertato la seduta odierna, impedendo di fatto che si procedesse all’elezione del presidente e del vicepresidente della commissione stessa. A Palazzo dei Priori c’è aria di burrasca e, quanto pare, il peggio deve ancora accadere.

 

Elenco dei lavori pubblici in programma nel 2016

Commenta con il tuo account Facebook