Riccardo Valentini

REGIONE – “Un impulso al tessuto economico dei comuni della Tuscia. La Regione Lazio alleggerisce gli obiettivi di finanza pubblica consentendo agli enti locali di rilanciare gli investimenti e pagare le imprese. Grazie al Patto di stabilità incentivato, la Regione da’ agli enti locali della Tuscia che hanno fatto richiesta la possibilità di maggiori investimenti per un totale di oltre 4 milioni e 200mila euro”. A dichiararlo è Riccardo Valentini (foto), Vice capogruppo del Pd al Consiglio regionale del Lazio.

 

I comuni della Tuscia coinvolti sono 22: Canino (25.416,27€), Capranica (38.999,42€), Castel Sant’Elia (156.437,65€), Castiglione in Teverina (220.010€), Celleno (5.000€), Civita Castellana (1.256.792,46€), Civitella d’Agliano (178.597€), Corchiano (362.000€), Fabrica di Roma (403.000€), Gallese (46.000€), Gradoli (65.000€), Graffignano (183.000€), Monte Romano (186.000€), Montefiascone (50.000€), Monterosi (182.000€), Oriolo Romano (30.500€), Sutri (130.000€), Tarquinia (13.653,64€), Vasanello (172.970€), Vejano (169.000€), Villa San Giovanni in Tuscia (245.000€), Vitorchiano (171.000€).

 

In totale, in tutto il Lazio, oltre 92 milioni andranno ai comuni e più di 5 milioni alle Province di Frosinone, Latina e Rieti.

 

“La Regione – prosegue Valentini – si schiera dalla parte dei Comuni, enti in trincea contro la crisi economica, realtà che quotidianamente lavorano fianco a fianco con i cittadini e che ora avranno a disposizione risorse per creare occupazione e nuovo sviluppo per il territorio. Un momento difficile, che va avanti da anni. Una fase di crisi economica che si può fronteggiare e, perché no, sconfiggere trovando forza nell’unità attraverso le unioni comunali. Un percorso che – conclude Riccardo Valentini – vedrà la Regione in prima fila con una nuova legge che porteremo a breve in Consiglio regionale, puntando appunto sulle associazioni comunali per beneficiare dei finanziamenti statali”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email