«A Montalto di Castro tra rate ed interessi abbiamo un debito enorme, una cifra pari a circa trentamilioni di euro.
Il 30 dicembre, alla seduta del Consiglio comunale,- dichiara Quinto Mazzoni, Consigliere comunale PD, – ho interrogato il sindaco facente funzione e la giunta sui mutui accesi da questa amministrazione: abbiamo circa tremilioni di euro di rata annua tra quota capitale e interessi, denaro in parte speso da questa maggioranza, in parte da spendere con i nuovi mutui richiesti, per circa seimilioni di euro,  che serviranno per far partire dei lavori in  campagna elettorale… che sia ormai alle porte?
Vediamo tanto fumo, debiti e nulla di concreto. Questa bellissima, irresponsabile gestione amministrativa la pagaheremo  tutti noi cittadini e tutti i nostri figli, perché non ne usciremo forse neanche nel 2040!
Quello che, purtroppo, va sottolineato è che di questo denaro che dovremo restituire non ne troviamo giovamento, se  qualcuno  è in grado di farlo, può spiegarci cortesemente come sono stati impiegati i nostri soldi, quali opere sono state eseguite, cosa ci troviamo per il futuro?
Perché attualmente, Montalto e Pescia appaiono nell’abbandono e nel degrado, come mai è stato prima!
La situazione è abbastanza drammatica, per quello che vediamo, eccetto poche opere di manutenzione ordinaria e straordinaria e alcune con risultati disastrosi. Abbiamo una marea di debiti ed il rischio concreto, vista la volontà di questa maggioranza, che continua a richiedere mutui sulle nostre spalle,  di sprofondare sempre più in basso, sommersi da rate ingenti e nessuna prospettiva di crescita futura.
Ci indebitano ma allo stesso tempo vendiamo immobili del nostro patrimonio, di proprietà di tutti noi cittadini.
Insomma quale il futuro per i nostri figli, eccetto buchi finanziari da capogiro e proprietà immobiliari di cui presto non potranno più né vantarne  il possesso, quali cittadini, né usufruirne?
AMMINISTRARE NON ERA FORSE FARE IL BENE DEL PAESE E DEI SUOI COMPONENTI?».