CIVITA CASTELLANA – Civita Castellana potrà fronteggiare al meglio qualsiasi tipo di emergenza si dovesse verificare grazie all’adozione del Piano di Emergenza di Protezione Civile, che disciplina e coordina le attività dei singoli soggetti, degli enti e delle associazioni. Il Consiglio Comunale ha infatti approvato il piano di emergenza nella seduta del 23 marzo all’unanimità.

 

“Sei tavole di rischio illustrano le aree di vulnerabilità idrogeologica, sismica e agli incendi della nostra città. Un vero e proprio modello d’intervento, la delineazione dell’Unità di crisi, l’istituzione del Centro Operativo Comunale – ha spiegato l’assessore all’Ambiente di Civita Castellana, Vincenza Basta – Per tutte queste ragioni il Piano di Emergenza è una conquista per la nostra città in tema di sicurezza ambientale e di tutela delle persone in caso di emergenza. Ringrazio gli uffici che hanno predisposto il piano e l’Ekoclub per il servizio che offre a difesa del territorio”.

 

Il piano per le operazioni di emergenza è un documento che assegna la responsabilità alle organizzazioni e agli individui per fare azioni specifiche, progettate nei tempi e nei luoghi, in un’emergenza che supera la capacità di risposta o la competenza di una singola organizzazione; descrive come vengono coordinate le azioni e le relazioni fra organizzazioni; descrive in che modo proteggere le persone e la proprietà in situazioni di emergenza e di disastri; identifica il personale, l’equipaggiamento, le competenze, i fondi e altre risorse disponibili da utilizzare durante le operazioni di risposta; identifica le iniziative da mettere in atto per migliorare le condizioni di vita degli eventuali evacuati dalle loro abitazioni. Il piano ha lo scopo di prevedere, prevenire e contrastare gli eventi calamitosi e tutelare la vita dei cittadini, dell’ambiente e dei beni. E’ stato elaborato predisponendo tutti i dati cartografici, logistici, statistici e anagrafici e della rilevazione sul territorio di tutte le risorse strumentali e umane in caso di emergenza e di tutti i potenziali stati di pericolo.

 

“Si tratta di un traguardo importante che ci dota di piano di intervento per le emergenze e adegua il comune alla normativa nazionale – ha dichiarato il sindaco di Civita Castellana, Gianluca Angelelli – Abbiamo preso spunto dal piano che fu predisposto nel 2012 durante la eccezionale nevicata di quell’anno, lo abbiamo rielaborato con la partecipazione di tutte le associazioni che svolgono il servizio di protezione civile e ora andrà coordinato con il comune di Gallese con il quale abbiamo firmato una convenzione lo scorso dicembre. Ringrazio l’assessore Basta per l’impegno nel portare a termine questo piano”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email