CANALE MONTERANO – Da spazio inutilizzato a “casa” delle associazioni, i box dell’ex centro ippico in località “Fontana” diventano sedi e locali di sette gruppi e associazioni di Canale. Si sono, infatti, concluse ieri con la sottoscrizione dei verbali di consegna le procedure di concessione di una struttura che negli anni aveva perso la sua destinazione originaria e negli ultimi tempi era rimasta in pratica abbandonata, rischiando così di cadere definitivamente in rovina.

Le associazioni e i gruppi che hanno fatto richiesta e andranno a rendere viva una zona a forte valenza turistica e sportiva sono: l’Associazione Culturale Contrada Castagno, l’Associazione Culturale Contrada Centro, l’Antica Contrada Stigliano, l’Associazione Culturale Contrada Casenove, l’Asd Atletico Monterano, la Squadra di caccia “Il Solengo” e la Squadra di caccia “La Lestra”. Sette richieste per 14 spazi e la divisione è stata facile da fare.

Tutto si deve alla sinergia tra proposte progettuali pervenute dal grande mondo associazionistico canalese, che già prima delle concessioni si era reso disponibile a riqualificare gratuitamente l’area con pulizie da erbe infestanti e rifiuti, e l’intenso lavoro di Amministrazione Comunale e Uffici della Riserva Naturale. Sinergia che ha permesso di trovare in tempi velocissimi una soluzione per liberare quegli spazi, che oggi costituiranno un’importante boccata d’ossigeno per le associazioni canalesi e la loro necessità di sedi.”
“Abbiamo molto apprezzato – ha spiegato il Consigliere delegato all’Associazionismo e allo Sport Giovanni D’Aiuto – la voglia e la disponibilità delle nostre associazioni di andare a condividere una zona comune, lavorando insieme per la sua riqualificazione. Quel che è certo è che c’è ancora molto da fare per migliorare le strutture, ma uniti possiamo finalmente dare un senso a quegli immobili, non escludendo che in futuro la Cittadella delle Associazioni possa essere ampliata per ricevere nuovi soggetti e creare un polo del nostro volontariato”.

“Continua il lavoro dell’Amministrazione – ha commentato il Sindaco di Canale Alessandro Bettarelli – sulla riqualificazione delle strutture comunali con piccoli investimenti e tanto buon senso. Nel far questo il grande mondo del volontariato canalese ci ha dato una grossa mano, mettendosi a disposizione per lavorare insieme. Con l’affidamento delle strutture dell’ex centro ippico siamo ormai ad un passo dall’obiettivo che c’eravamo proposti nelle linee di mandato: l’affidamento totale dell’importante patrimonio comunale, fatto di strutture costruite nel tempo e purtroppo cadute nel dimenticatoio dell’inutilizzo negli ultimi anni. In poco più di due anni abbiamo portato a nascita, utilizzo o gestione la Guest House comunale, affidata al Montevirginio Rugby, gli spazi dell’ostello comunale affidati a Vespa Club e Associazione Amore è Rispetto, il teatro comunale ‘M. Fiorani’, gestito dalle Compagnie teatrali Il Salto e Partenope, la zona della Sala Polivalente delle Olmate, dove hanno trovato sede le associazioni Sport Village Judo Club Monterano, Pescatori di Montevirginio e Le Frecce di Monterano, i locali dei centri anziani di Canale e Montevirginio, la Sala di Musica Gino Pasquali, tornata nelle salde mani della ritrovata Banda Musicale ‘E. D’Aiuto’, Majorettes e Tamburine della Pro-Loco, la Palestra Comunale, gestita dall’associazione ASD Professional Dance Studio, i tre campi sportivi comunali gestiti da ASD Canale Monterano, ASD Atletico Monterano e ASD Montevirginio Rugby, la Sala Lettura ‘M. Natili’, dove è sorta la sala lettura gestita dall’associazione L’inchiostro del Futuro. Spazi in passato inutilizzati o consegnati ‘brevi manu’ senza regolari procedure di affidamento, che oggi rappresentano la base dell’associazionismo canalese e anche, perché no, piccole fonti d’introito per le casse comunali, così come prevede la normativa in materia.”

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email