VITERBO – “Le condizioni in cui si trova la stazione di raccolta di oli vegetali esausti di Viterbo è a dir poco indecente. Il raccoglitore è aperto, con odori nauseabondi e uno stato di sporcizia e abbandono intorno ai limiti della salubrità. Grazie alle istituzioni a guida centrosinistra anche questa iniziativa è stata un flop, ora Provincia e Regione intervengano, e con loro il Comune di Viterbo per la zona circostante, e consentano ai cittadini di poter usufruire della stazione. Così com’è è inservibile e forse pure dannosa”. E’ quanto dichiara in una nota Daniele Sabatini

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email