“Sulla vicenda delle ‘mascherine fantasma’ il governatore del Lazio – in ‘apparizione’ nel Consiglio regionale dopo mesi e mesi di spettrale assenza – ha detto che da parte sua c’è ‘totale collaborazione per accertare la verità’. E questo ci fa piacere, ma Zingaretti non faccia il vago e non pensi di nascondersi dalle sue responsabilità politiche perché siamo di fronte a una vicenda inquietante che è venuta alla luce solo grazie a Fratelli d’Italia, che ha denunciato il caso a tutti i livelli fino in Parlamento. Ci avrebbe fatto piacere – prosegue Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi – che questa posizione fosse rappresentata dal principio, senza le imbarazzanti incertezze e le versioni mutevoli che ci sono state propinate. Le tergiversazioni, le contraddizioni, le mancate risposte sulla responsabilità di questo sperpero di denari ci costringono comunque a proseguire sulla strada della Procura della Repubblica. Non si può venire a rispondere dopo oltre un mese per dire che l’opposizione ha svolto un ruolo importante. Lo sapevamo già e di questo ringraziamo il Gruppo di Fdi alla Regione Lazio e in particolare la consigliera Chiara Colosimo”.