REGIONE – “La commissione agricoltura ha concluso l’esame dell’articolato della proposta di legge che ho presentato per valorizzare e sostenere il consumo dei prodotti provenienti da filiera corta. In un clima di grande collaborazione e condivisione, per cui ringrazio il Presidente Ciarla, l’Assessora Ricci intervenuta martedì, e tutta la Commissione, siamo riusciti a licenziare un testo migliorato e reso ancor più incisivo” commenta Cristiana Avenali, consigliera regionale del Partito Democratico e promotrice della proposta di legge 151/2014 sulla valorizzazione dei prodotti agricoli e alimentari da filiera corta.

 

Racconta Cristiana Avenali “L’iter della proposta di legge è stato molto partecipato, grazie a diversi incontri con il Tavolo agroalimentare della Regione, l’Assessorato all’Agricoltura, con le associazioni ambientaliste, del biologico, con i Parchi, con le associazioni di categoria, con la grande distribuzione, che hanno apportato interessanti osservazioni e miglioramenti al testo. Il nostro territorio ci regala grandi prodotti, sia qualitativamente che quantitativamente e dobbiamo valorizzare la qualità ed i prodotti del nostro territorio. Questa proposta di legge, tra l’altro, si inserisce bene nel nuovo PSR, i cui primi bandi dovrebbero uscire nei prossimi mesi, e su cui potremmo prevedere delle premialità che vadano nel senso indicato dalla legge. Il provvedimento che sarà adottato dal Consiglio dovrà avere grande efficacia e facile applicabilità, per andare incontro anche ai piccoli produttori”.

 

“Si tratta di un testo – continua la Consigliera – che sposa il cambiamento avvenuto nella mentalità dei cittadini, oggi più attenti ad avere prodotti di qualità, sani, tracciabili, biologici, naturali: questo cambiamento nei consumi deve essere promosso e sostenuto, attraverso misure appetibili per le aziende, promuovendo i prodotti dei Parchi, sostenendo gruppi di offerta e gruppi di acquisto per avvicinare il produttore al consumatore, e garantire prodotti agricoli e agroalimentari sostenibili, e che rispettano elevati parametri di legalità e salubrità”.

 

Conclude Avenali “Penso che continuando il lavoro di squadra che abbiamo svolto in Commissione Agricoltura, sono certa che potremo arrivare presto ad approvare una legge che garantisca ai nostri cittadini uno strumento utile ed efficace per sostenere l’agricoltura tradizionale, di qualità, la cultura del cibo legata al territorio”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email