L’assessore alle Politiche sociali, Welfare ed Enti locali Alessandra Troncarelli, ha siglato questo pomeriggio un accordo con le organizzazioni sindacali e il terzo settore per la programmazione dei nuovi piani di zona.

“Il piano sociale ‘Prendersi cura, un bene comune’ stabilisce gli obiettivi strategici per il sistema integrato degli interventi e dei servizi sociali in riferimento al prossimo triennio. Tra i pilastri – spiega l’assessore Troncarelli – è prevista la valorizzazione dei processi partecipativi tramite il coinvolgimento dei vari soggetti nella progettazione delle attività. Una partecipazione prevista anche dalla legge regionale 11 del 2016 da attuarsi concretamente nell’ambito dell’elaborazione dei Piani sociali di zona, strumento principe per capire i fabbisogni dei territori e individuare le opportune risorse per la programmazione degli interventi socio-sanitari”.

A seguito dell’accordo, saranno i distretti a convocare entro la metà di novembre un tavolo di confronto con sindacati e terzo settore per illustrare la programmazione vigente, rappresentare lo stato dei servizi nonché raccogliere le istanze del territorio in funzione del futuro ciclo di programmazione alla luce del Piano sociale regionale. In caso di mancato accordo a livello locale, la Regione organizzerà incontri specifici per analizzare le criticità e individuare le possibili soluzioni. “Ringrazio tutti i partecipanti al tavolo di oggi per il prezioso lavoro sin qui svolto in maniera unanime nella convinzione comune che la co-progettazione – conclude l’assessore Troncarelli – sia fondamentale per avere un quadro preciso delle necessità presenti nei diversi territori e per assicurare, di conseguenza, risposte sempre più adeguate”.

A firmare l’accordo insieme all’assessore Alessandra Troncarelli i seguenti soggetti: Roberto Cellini (Cgil); Guglielmo Festa (Spi-Cgil); Antonio Masciarelli (Fnp-Cisl); Francesca Coscarella (Cisl-Lazio); Stefania Gunnella (Cisl-Fp Lazio); Giancarlo Cenciarelli (Fp-Cgil Roma e Lazio); Laura Latini (Uil Lazio); Francesca Danese (Forum Terzo Settore Lazio).

Commenta con il tuo account Facebook