“Entro domani, giovedì 11 ottobre alle ore 12, attendiamo le osservazioni dei Comuni del Lazio sulla bozza di delibera della Giunta Zingaretti per l’introduzione della Tarip, la cosiddetta Tariffa Puntuale, inviata agli enti locali venerdì scorso, 5 ottobre”.

Lo rende noto il consigliere regionale M5S del Lazio, Marco Cacciatore, presidente della X Commissione Urbanistica, Politiche Abitative, Rifiuti. “Si tratta di una raccolta di informazioni avviata in seguito all’ultima seduta della X Commissione per verificare la fattibilità di quanto disposto nella delibera con cui la Giunta Zingaretti obbliga i Comuni ad introdurre dal 2020 la Tarip, un sistema fiscale che premia chi riduce i rifiuti conferiti presso il sistema di raccolta pubblico ma che, se non accuratamente applicato rischia di stravolgere i bilanci dei Comuni – spiega Cacciatore – Sono emerse diverse criticità facilmente verificabili nel testo del provvedimento. Ad esempio l’esperto audito ha sottolineato la mancanza di percentuali di riduzione, da specificare almeno minimamente affinché i Comuni siano sollevati dall’incombenza di studiare le coperture. E’ stata suggerita inoltre l’opportunità di dotare i Comuni di un ‘regolamento-tipo’, al fine di recepire un adeguamento al sistema Tarip in misura standard, e che, in mancanza di approfondimenti, i Comuni potranno adottare. Chiaramente le linee guida non saranno vincolanti e, gli Enti che volessero approfondire ulteriormente o applicare maggiori sconti, saranno sempre liberi di procedere in tal senso”. “Oggi più che mai è fondamentale accompagnare e rendere di concreta applicazione sistemi di gestione di rifiuti più sostenibili per l’ambiente, la salute e le casse dei Comuni”, conclude Cacciatore.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email