CIVITA CASTELLANA – “Apprendiamo che martedì 17 l’ex presidente del consiglio ed attuale segretario del Pd Matteo Renzi verrà a visitare il distretto industriale di Civita Castellana.
Per noi non é il benvenuto, perché grazie al Jobs act si sono persi migliaia di posti di lavoro, si é cancellato l’articolo 18 ,e si sono privati i lavoratori dei più elementari diritti.

Non é il benvenuto perché il 67% dei cittadini di Civita Castellana hanno votato NO al suo referendum costituzionale.

Non é il benvenuto perché Lui ed il suo partito da anni con tagli indiscriminati stanno smantellando la sanità pubblica.

Non é il benvenuto perché con lo “sblocca Italia” ha favorito la distruzione dei territori e la svendita dei beni comuni.

Non é il benvenuto perché la “buona scuola” ha trasformato gli studenti in manodopera gratuita.

Non é il benvenuto perché lavorare a 500 euro al mese non é una “garanzia” per i giovani ma solo sfruttamento.

Infine non é il benvenuto perché il suo governo ha alzato ulteriormente l’età pensionabile, portando l’Italia ad essere un paese dove si lavora fino a 67 anni ma si ha nel contempo una disoccupazione giovanile del 35%.

Per tutti questi motivi, per la sinistra di Civita Castellana Matteo Renzi non é il benvenuto”.

Rifondazione Comunista – Circolo E.Minio – Civita Castellana

Sinistra Italiana – Civita Castellana

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email