In merito al Comunicato del Sindaco di Canino in risposta per aiuti alle attività colpite dalle restrizioni del DPCM del 24/10, Daniele Ricci, Forza Italia Canino, precisa che:

«Il 20 Novembre ho inviato una lettera tramite PEC firmata dai Commercianti e da 3 Consiglieri Comunali in cui chiedevo, come coordinatore di Forza Italia di Canino e cittadino aiuti alle attività produttive costrette a chiudere o a ridurre l’orario o a modificare l’attività lavorativa in senso restrittivo e proponevo delle misure urgenti come l’abolizione delle imposte 2020 fino a fine anno, il rinvio delle imposte e tasse comunali del 2021 e un buono sconto per incentivare i consumi.

La suddetta lettera ricevuta dal protocollo ed indirizzata ai consiglieri comunali è misteriosamente scomparsa, non è stata recapitata ai consiglieri nemmeno nei giorni successivi, non è che è stata bloccata da qualcuno per impedire ai Consiglieri di essere informati? Chissà che ne pensano i suoi consiglieri…

La lettera è riapparsa ben 15 giorni dopo, nelle mani del Sindaco Lina Novelli che ha informato verbalmente i Consiglieri durante un Consiglio, il Sindaco disse allora che se ne sarebbe discusso e che avrebbe risposto. Risposta recapitata il 19 dicembre e non come riportato il 20 novembre quasi 30 giorni dopo, che in periodo di crisi non è poco.

Nella suddetta risposta si fa riferimento a diversi aiuti dati dal Comune, peccato che al netto degli aiuti dati dal Governo, dall’Anci, dalla Regione, rimane poco o NIENTE DATO DALL’AMMINISTRAZIONE NOVELLI ALLE ATTIVITA’ DI CANINO, tant’è che anche il suolo pubblico dato gratuitamente ai commercianti fa parte del DPCM e quindi le suddette misure erano in vigore in tutti i Comuni. A noi di Forza Italia di Canino sembra che si voglia prendere in giro i commercianti in un momento difficile anziché aiutarli. Forse il Sindaco Novelli pensa che le persone abbiano l’anello al naso!

La Novelli non solo si dimentica per mesi dei Commercianti, della Palestra, dei centri ed associazioni sportive, ma in più vuole vendere pan per focaccia; piuttosto prenda esempio dai paesi limitrofi, (Farnese e Vasanello per es.) e dai suoi colleghi Sindaci che hanno dato sgravi, abolito tasse e dato finanziamenti alle attività produttive, così si dimostra vicinanza delle istituzioni ai cittadini. Ma questi sono concetti sconosciuti per la Novelli».