BOLSENA – “La Tassa sui rifiuti è ancora in aumento: è questa la sorpresa che lì amministrazione Equitani ha fatto ai Bolsenesi dopo avere assicurato in campagna elettorale e in consiglio comunale che per il 2015 ci sarebbe stata una diminuzione della bolletta. In realtà le bollette stanno arrivando in questi e i cittadini hanno potuto constatare la “beffa” di un aumento che a seconda delle categorie oscilla tra il 6 e il 10%.

 

Inoltre, l’amministrazione Equitani ha ritardato la predisposizione dei ruoli per incapacità politico-gestionali del servizio e quindi, anziché pagare con rate dal giugno a dicembre, l’intero importo dovrà essere pagato tra ottobre e dicembre, quando la tassa sui rifiuti si aggiungerà all’Imu, alla Tari, alla Tosap, e tutto il resto che fa dei cittadini di Bolsena i più tartassati della Provincia.

 

Come più volte abbiamo fatto presente in consiglio comunale, la gestione del servizio rifiuti non è per niente adeguata, anzi è andata peggiorando in questo ultimo anno con una percentuale di raccolta differenziata sempre più bassa, con le così dette “isole ecologiche” in abbandono nonostante l’acquisto con il contributo dell’Amministrazione provinciale di nuovi cassonetti, con l’area di raccolta del Morone che non è più gestita in modo efficace, nonostante infine siano stati scaricati sui lavoratori gli errori dei politiche che amministrano.

 

In più di una interrogazione, inviata per conoscenza anche alla Prefettura, abbiamo chiesto al sindaco Equitani come sia stato possibile che per effettuare l’appalto del servizio l’amministrazione abbia impiegato quasi un anno e ancora non sia stato definito il modo di gestione del centro di raccolta presso il Morone, oppure come mai si è andati avanti con una gestione provvisoria che non ancora prodotto miglioranti ma soltanto aumenti di costi e disagi per i bolsensi, visto anche è stato anche soppresso il servizio per le zone extraurbane che sono centinaia di utenze. Come più volte abbiamo proposto, riteniamo che si debba importare un nuovo sistema di gestione che risponda a requisiti di scientificità e non al solito clientelismo costoso e improduttivo”.

 

Gruppo di opposizione – Unione di Forze in Comune per Bolsena

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email