Enrico Panunzi

REGIONE – “Come promesso in più occasioni, la Regione prosegue dritto nella rimodulazione delle aliquote Irpef. Il Consiglio regionale, infatti, ha approvato oggi in via definitiva la diminuzione dell’aliquota dell’addizionale regionale all’Irpef così come previsto dalla Legge di stabilità.

 

Ai contribuenti con reddito fino a 35mila euro e quelli con reddito non superiore a 50mila e con tre figli a carico non verrà quindi applicato l’aumento dell’1 per cento per l’anno di imposta 2015. Si tratta di una platea di circa un milione e 500 mila contribuenti che si vanno ad aggiungere alle oltre 800mila unità con reddito non superiore a 15mila euro già escluse dal prelievo aggiuntivo. L’aliquota dell’addizionale regionale per tali contribuenti sarà del 2,33 per cento, mentre quelli con redditi superiori, pari a circa 521mila unità, pagheranno il 3,33 per cento. Per i contribuenti con reddito compreso fra 28mila e 35mila euro tali misure determinano una riduzione del prelievo fiscale, rispetto a quanto dovuto per l’anno d’imposta 2014, quantificabile in 97 euro pro capite.

 

Abbiamo così mantenuto le promesse in tempi non facili e, soprattutto, abbiamo tenuto in equilibrio il bilancio. La legge approvata, infine, adegua alle disposizioni statali l’Iresa (imposta regionale sulle emissioni sonore degli aeromobili civili) e infine, con l’approvazione del provvedimento, le società di leasing di autovetture potranno richiedere l’esenzione temporanea dal pagamento del bollo per i veicoli destinati alla rivendita durante il periodo di giacenza dopo la scadenza del leasing”.

 

Enrico Panunzi (foto)
Presidente Sesta Commissione consiliare Regione Lazio

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email