RONCIGLIONE – E’ stata deliberata ieri dal consiglio comunale la convenzione che prevede la redistribuzione dei plessi scolastici, attraverso l’accorpamento in un’unica sede del liceo scientifico “A.Meucci” e il trasferimento della scuola media in via delle Vigne.

 

L’atto, già deliberato con la Provincia di Viterbo, prevede che l’attuale stabile di Corso Umberto I, attualmente condiviso dal liceo e dalla scuola media, sia totalmenete dedicato al liceo scientifico. Le classi presenti presso le altre due sedi distaccate verranno quindi trasferite. La Provincia si assume gli oneri di manutenzione ordinaria, straordinaria, ristrutturazione e adeguamento della nuova porzione di fabbricato che ospiterà le nuove aule del liceo scientifico, oltreché delle spese varie di ufficio, arredamento ed utenze.

 

Il plesso di via delle Vigne, attualmente sede distaccata del liceo come da convenzione stipulata nel 2002 con la Provincia, viene presa nuovamente in carico dal Comune. La nuova sede verrà ampliata grazie alla costruzione di tre nuove aule, interamente a carico della Provincia. La realizzazione delle nuove aule potrà avvenire anche successivamente al trasferimento da Corso Umberto I; gli attuali spazi a disposizione in via delle Vigne, infatti, sono già sufficienti ad ospitare tutti gli alunni della classi medie. A seguito della riconsegna dei locali, il Comune non avrà alcun onere quale corrispettivo per le migliorie eseguite dalla Provincia.

 

Quanto deliberato in sede di consiglio è a parziale modifica della precedente convenzione del 2002, già approvato dalla Provincia di Viterbo.
Le modifiche saranno operative a partire da settembre 2015, in vista del nuovo anno scolastico.

 

“Le classi del liceo e delle scuole medie non dovranno più condividere lo stabile di Corso Umberto I, dove verranno trasferite anche le attuali sedi distaccate del liceo, mentre il complesso di via delle Vigne tornerà totalmente a carico del Comune, ospitando tutte le classi medie. Con la delibera della convenzione stipulata con la Provincia sulla redistribuzione dei plessi scolastici – afferma il Sindaco, Alessandro Giovagnoli – operiamo nella direzione di una necessaria razionalizzazione delle spese, favorendo il miglioramento logistico per tutti gli utenti ed una divisione delle competenze, anche attraverso gli spazi fisici, tra Comune e Provincia”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email