RONCIGLIONE – Lo scorso 6 febbraio il Procuratore della Repubblica di Viterbo Alberto Pazienti diveniva cittadino onorario di Ronciglione, grazie al ritrovamento di importanti documenti storici appartenenti al paese: 14 faldoni, comprendenti uno spaccato di oltre trecento anni di vita comunitaria, a partire dal 1600.

 

La Procura di Viterbo – nella persona del Procuratore Dott. Alberto Pazienti e dei suoi collaboratori, il Luogotenente Calista e l’Ispettore Capo Orlandini – continua la sua importante opera a favore della comunità di Ronciglione, con il ritrovamento e la restituzione di altri 41 documenti storici, alcuni risalenti agli inizi dell’800. Molti di questi, come quelli già restituiti nei mesi scorsi, riguardano bandi e manifesti del Comune, documenti manoscritti, lettere di privati, ricevute e fogli amministrativi di varia natura.

 

“Non è solo la grande storia, quella fatta di avvenimenti importanti, che viene fuori da questa documentazione – afferma il Sindaco, Alessandro Giovagnoli – ma anche la piccola storia, la vita di tutti i giorni con i suoi piccoli ma fondamentali avvenimenti. In poche parole la storia della comunità. Ringrazio ancora una volta il Procuratore Pazienti ed i suoi collaboratori per gli importanti ritrovamenti appartenenti a Ronciglione . Un’azione iniziata circa un anno fa, che continua ad arricchire l’archivio storico del paese , aggiungendo tasselli al mosaico della nostra storia comunitaria”

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email