RONCIGLIONE – La Giunta comunale ha deliberato nei giorni scorsi l’approvazione del progetto di promozione della tutela degli animali, del loro benessere, della corretta relazione con l’uomo, con attività che coinvolgono le scuole del territorio con lezioni di zooantropologia ed i proprietari dei cani con corsi formativi.

 

Il progetto prevede varie fasi di esecuzione, che hanno inizio il 19 gennaio 2015 con le lezioni di zooantropologia didattica destinate alle classi dell’Istituto Comprensivo “M. Virgili” di Ronciglione. La zoo antropologia didattica mira a promuovere il benessere animale e a valorizzare il rapporto con l’uomo. Molte ricerche hanno evidenziato come l’animale rappresenti per il bambino una sorta di ginnastica mentale, che gli consente di immagazzinare modelli cognitivi da applicare poi alla realtà che lo circonda. Gli obiettivi della zooantropologia didattica sono quelli di migliorare la conoscenza dell’alterità animale e la relazione con esso; agevolare i processi formativi e di integrazione della classe; stimolare i bambini a creare un centro d’interesse.

 

La seconda fase del progetto si svolgerà nei mesi di febbraio e marzo 2015 e prevede, con l’ausilio dei medici veterinari della Asl, l’organizzazione di un corso formativo per i proprietari di cani, con il rilascio di un patentino. Il patentino è uno strumento di cui avvalersi per far conoscere ai proprietari i doveri e le responsabilità derivanti dalla scelta di convivere con un cane; nonché le esigenze etologiche e il linguaggio del proprio compagno a quattro zampe.

 

Un ulteriore fase comprende l’organizzazione di corsi di formazione/educazione per i proprietari di equidi sul benessere e la salute degli animali; sulle misure di sicurezza nelle fasi di addestramento degli animali e sull’impiego sportivo. Sono previste tre edizioni, a febbraio, giugno ed agosto 2015.

 

Infine, nei mesi di maggio, giugno e luglio 2015, verrà dato spazio a progetti sia con equidi che con cani, in collaborazione con il Centro Pet Teraphy del Servizio di Neuropsichiatria Infantile del Territorio. Sono previsti, in quest’ultima fase, due interventi: attività ludico ricreative e di socializzazione attraverso le quali promuovere il miglioramento delle qualità della vita e la corretta informazione uomo-animale; attività educative che attivino e sostengano le risorse e le potenzialità di crescita e progettualità individuale, di relazione e inserimento sociale delle persone in difficoltà.

 

Un piano di interventi e promozione della tutela degli animali a 360°, che si conclude con l’elaborazione di un “Regolamento Comunale per il benessere e la tutela degli animali”, con il fine di promuovere la cura e la presenza di animali nel territorio, condannando e perseguendo ogni forma di maltrattamento.

 

“Il Comune dà il via ad un progetto che, oltre a promuovere la cura degli animali nel nostro paese, coinvolge a 360° la cittadinanza: i bambini saranno educati al rispetto e alla convivenza con gli amici a quattro zampe; i proprietari di cani potranno seguire un corso formativo con il rilascio di un patentino, mentre le persone in difficoltà potranno beneficiare della Pet Teraphy, grazie anche alla collaborazione di medici veterinari della Asl. Iniziamo il 19 gennaio con le scuole, coinvolgendo i bambini dell’Istituto Comprensivo M. Virgili in un percorso ludico-formativo che educa al rispetto degli animali e alla corretta relazione con essi”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email