“I Cobas Viterbo condannano l‘attacco fascista verificatosi ieri al liceo Ruffini ed esprimono la loro solidarietà alle studentesse e agli studenti che lo hanno respinto senza lasciarsi intimidire.

L’aggressione ad una scuola rappresenta qualcosa di inaudito. La scelta di attaccare il liceo Ruffini, – comunica Marco Prestininzi, Cobas Tuscia, – mostra il lato più vile e codardo degli attacchi neofascisti.

Oggi come ieri i fascisti vanno respinti, senza se e senza ma.

Il nostro territorio non tollera più simili eventi gravissimi e intollerabili, e senza precedenti.

Si sollecitano la DS, tutte le istituzioni e in particolare il  prefetto di Viterbo a intervenire quanto prima.

L’attacco ad una scuola è uno degli atti più gravi che possano accadere su un territorio!

I Cobas Tuscia nell’esprime solidarietà ai ragazzi si impegnano ad assicurare presenza,  consulenza e supporto legale”.