“Esprimo soddisfazione per la notizia della firma del nuovo contratto dei medici, un passo in avanti importante dopo 10 anni di attesa. Tra i punti di maggior rilievo, l’aumento medio pro capite mensile di 200 euro, la retribuzione fissa di posizione per i giovani medici neoassunti anche sotto i 5 anni, una clausola di garanzia che assicura a tutti una retribuzione di posizione certa in base all’anzianità. Un ottimo risultato conseguito dal Governo, che va incontro alle esigenze manifestate dalle categorie”.

Lo dichiara Umberto Fusco, senatore della Lega, vice coordinatore regionale Lega Lazio.

Commenta con il tuo account Facebook