REGIONE – “Ci aspettiamo che la valutazione dei direttori generali e commissari straordinari, annunciata anche da Zingaretti, sia rigorosa e ispirata ad una analisi oggettiva del bilancio di quanto nelle diverse Asl è stato fatto e quanto non è stato fatto. Non escludiamo, nonostante il prematuro ottimismo di Zingaretti, che l’esito delle valutazioni possa portare qualche sorpresa”. E’ quanto dichiara Daniele Sabatini (foto), capogruppo Ncd della Regione Lazio.

 

“I dati Prevale comunicati dal governatore sono solo un parametro, non certo esaustivo, dell’operato dei direttori generali – aggiunge-.Dopo l’estate la commissione salute sarà chiamata a verificare gli atti aziendali e auspico che non si ripeta quanto accaduto pochi mesi fa quando ci siamo trovati a dover esaminare e approvare gli atti aziendali tutti insieme e in tutta fretta, a causa dei ritardi della Giunta e della maggioranza. Mi auguro che il presidente Lena ci metta in condizione di poter esercitare in pieno il nostro ruolo di controllori per accertare l’efficacia, o meno, degli atti aziendali e degli obiettivi posti dai direttori generali rispetto non solo alla tenuta dei conti ma anche ad un effettivo miglioramento dei servizi sui territori. Si tratta di un passaggio delicato che richiederà la giusta attenzione e il necessario rigore”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email