VITERBO – “A seguito della visita fatta insieme ai cittadini di S.Angelo e di Roccalvecce, è emerso ciò che non speravamo.

 

La bellezza del panorama, delle vallate e di questi magnifici borghi deturpata dall’incuria e l’abbandono.

 

L’inciviltà di alcuni, unita all’assenza dei servizi minimi al cittadino stanno creando il disastro. Di recente è franata una strada a Roccalvecce, pericolante da anni e più volte segnalata. La stessa cosa sta accadendo a S. Angelo!

 

Per ripararla attenderanno che frani anche questa?

 

Pensate che il tetto dell’edificio in cui riceve il medico, di proprietà comunale, è rotto e pieno di infiltrazioni, l’isola di prossimità è stracolma di immondizia, che puntualmente non viene ritirata.

 

Ma non solo, la lista di interventi necessari sarebbe numerosa, vi riportiamo alcune foto.

 

Nella maggior parte dei casi si tratterebbe anche di operazioni semplici, di ordinaria manutenzione ma evidentemente non di interesse per chi ci dovrebbe pensare!

 

I cittadini non chiedono l’impossibile, ma sembra che per chi amministra lo sia. Ci vediamo a La Quercia domenica 10 aprile 2016, ore 15″.

 

Gioventù Nazionale Viterbo

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email