La politica nella cittadina Vulsinea, s’incanala sempre più concretamente per la strada delle elezioni e incomincia a prendere forma anche se ancora con tanti Se e tanti Ma. Il Movimento Civico Montefiascone Rinasce dopo gli ultimi eventi si è tirato fuori dai giuochi e, tenendo fede ai suoi principi costitutivi, sta alla finestra.

Sembra che le liste, con chiaro riferimento ai partiti, si vadano configurando intorno al numero di tre, così ipotizzabili:

  • una di sinistra con la coalizione Pd-Cinque Stelle, molto probabilmente capitanata dall’esperto e validissimo Luciano Cimarello;
  • una di centro destra con il Gruppo Angeli e Lega, certamente capitanata da Andrea Danti;
  • una del gruppo della esonerata amministrazione, guidata dall’ex sindaco Massimo Paolini.

La situazione che si va delineando, stando a quanto riferisce Roberto Viola, è del tutto speciale e forse anomala.

Sig. Roberto Viola, Il Movimento Civico, Montefiascone Rinasce fuori dai giuochi?

Ritengo che non dobbiamo essere così semplicisti ed intendo fare alcune precisazioni altrimenti il messaggio politico del nostro Movimento non viene pienamente compreso. Ribadisco che Montefiascone Rinasce ha, ed ha sempre avuto alla sua base, la costituzione di una lista Civica: il che significa niente bandiere di partito o più chiaramente niente delegati provinciali, niente senatori o deputati, niente segretari di partito, niente trattive di palazzo. La lista Civica, ribadisco, per noi significa uomini e donne fuori da ogni marchio di partito e soltanto cittadini onesti, senza conti pendenti con la giustizia, che vogliono esclusivamente il bene della città per risollevarla dallo stato in cui, soprattutto negli, ultimi anni è stata confinata.

Ma una struttura ci vuole. Un candidato capolista di rilievo è necessario

Noi, come è noto in città, avevamo puntato su un capolista valido come Andrea Danti, ma questi dopo promesse e conferme ha cambiato linea ed è ritornato alla logica dei partiti, abbracciando nel suo staff, la Lega insieme al gruppo degli ex Forsa Italia guidati da Andrea Angeli. Noi ci siamo tirati fuori poiché non è questa la logica politica a livello locale che vogliamo portare avanti. Siamo un gruppo serio che punta sui principi fino in fondo, senza compromessi o calcoli di tornaconto politico

Allora niente lista dal Movimento Montefiascone rinasce

Non è detto, c’è ancora tempo anche se poco, faremo le nostre valutazioni e confermeremo le nostre scelte. Ci sono tanti cittadini che hanno le carte in regola secondo i nostri principi per essere validi amministratori. Li cercheremo e faremo del tutto perché le nostre idee, il nostro programma venga recepito dagli elettori e condiviso con il loro voto.

Lei parla di programma, quindi si deduce che siete pronti per le elezioni?

Abbiamo un programma, semplice e concreto, non un libro dei sogni o un libro di favole, come accaduto in questi ultimi anni con le due passate amministrazioni. Pe risollevare la città ci vorrebbero tante iniziative ed una forte programmazione, ma noi siamo con i piedi a terra. Il nostro è un programma delle realtà più importanti di cui ha bisogno la città. Un programma che presenteremo ai cittadini a tempo opportuno con una campagna elettorale seria, leale, corretta e concreta, scevra da vane promesse idonee solo a carpire il voto agli elettori e poi deluderli. Coloro che ci voteranno devono sapere, fin da ora, che il loro non è un voto per la gloria della singola persona, ma è un voto per il bene della città, per il suo rilancio.

Pietro Brigliozzi