«Sono oltre 6 mesi che siamo in uno stato di emergenza, prolungato fino ad ottobre da questo stesso governo, unico in Europa.
Eppure, nei pensieri di nessuno, non della Ministra Azzolina, non della Ministra Bonetti, sembra esserci mai stata la scuola e la famiglia.
Alla vigilia dell’apertura, infatti, non ci sono regole precise, oltre che professori, banchi, mascherine.
Non bastasse questo, il caro scuola, ovvero, l’esborso per il materiale scolastico è aumentato, come certifica la Federconsumatori, ma al governo hanno creduto che fosse una priorità destinare dei fondi al bonus monopattino e non al sostegno alle famiglie che dovranno spendere oltre 500€ a bambino, solo per i materiali, in un periodo di innegabile perdita economica.
Direi che siamo all’ultima chiamata: Governo batti un colpo!».
Così in una nota il senatore di Forza Italia Francesco Battistoni.