CIVITA CASTELLANA – L’assessore allo Spettacolo del Comune di Civita Castellana, Letizia Gasperini, smentisce quanto affermato dalla Rustica riguardo alla partecipazione della banda folkloristica al Carnevale Civitonico. “Tutta la faccenda che riguarda la mancata partecipazione della Rustica al Carnevale sta diventando surreale, visti anche i soggetti politici che improvvisamente si ergono a paladini delle tradizioni popolari, non conoscendo l’accaduto e cavalcando l’ondata emotiva creata intorno all’argomento.

 

Dal momento che le parole lasciano il tempo che trovano preferisco rispondere alla Rustica con i fatti e con le carte. Sul sito del comune è presente la delibera n. 311 del 19 novembre 2014, che tutti i cittadini possono consultare liberamente, in cui è riportato che “su proposta dell’Assessore di riferimento”, vale a dire la sottoscritta, la giunta ha stabilito “l’utilizzo della Banda Musicale Folkloristica La Rustica per 4 prestazioni durante le manifestazioni di Carnevale, erogando un contributo nella misura di € 4.660 pari al contributo dell’anno 2014”.

 

Ciò conferma la totale buonafede sia della sottoscritta che di tutta l’amministrazione, visto che a novembre, ancora prima della loro richiesta di aumento del compenso, che dal momento in cui ne sono venuta a conoscenza l’amministrazione non gli ha mai negato, avevo già destinato un contributo per la Rustica, considerandola parte integrante del Carnevale. E con ciò smentisco categoricamente anche quanti in questi giorni cavalcano politicamente questa vicenda, accusandomi di aver tenuto fuori la Rustica da carnevale.

 

A differenza di quanto oggi dichiara la Rustica, vale a dire che voleva essere pagata insieme ai carri e ai gruppi mascherati, a me hanno sempre posto come condizione imprescindibile l’obbligo del pagamento anticipato, che come ho già sottolineato e ribadisco è praticamente impossibile per un ente pubblico tanto più quando viene formulata verbalmente solo 5 giorni prima della manifestazione. Se così non è, e la Rustica vuole davvero sfilare al Carnevale Civitonico, si faccia avanti e venga in comune. La porta è sempre stata e continua ad essere aperta, come più che le parole dimostrano i fatti e gli atti pubblici di questa amministrazione”

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email