CIVITA CASTELLANA – “Se c’è una persona veramente onesta, ancora genuinamente legata ai propri valori, e piena di buona volontà, quella è l’assessore Vincenza Basta. Con i suoi 27 anni, e una seconda laurea in corso, il suo lavoro nell’associazionismo e per la collettività è sempre stato agli occhi di tutti, ancor prima dell’ascesa politica.

 

Purtroppo però c’è sempre chi, consigliere e giornalino, pur di diffamare, accostano foto a trafiletto per buttare fango su una delle poche mosche bianche che questa città può ancora vantare di avere. Il consigliere Angeletti non trova sostanza nei problemi dei cittadini per scrivere interrogazioni, e, al solo scopo di farsi pubblicità,  è costretto a ricorrere alle menzogne. L’Assessore lavora nella casa famiglia, distrettuale e non del Comune di Civita, da molto prima di tutte le vicende elettorali e risponderà all’interrogazione pubblicamente con estremo piacere, e non è escluso che, qualora lo ritenesse opportuno, ricorrerà a vie legali. Chi non ha niente da nascondere non teme il giudizio altrui, ancor più se falso e tendenzioso.

 

Ci chiediamo come mai un Consigliere Comunale come Angeletti, ormai da oltre un ventennio nella politica cittadina, è costretto a ricorrere a stratagemmi così subdoli e meschini, proprio nei confronti di chi impegna la propria giovinezza per la comunità.  Insieme all’Assessore abbiamo affrontato grandi sfide, soprattutto nel settore ambientale, seminando probabilmente più di un malumore all’interno delle segrete stanze civitoniche. Ma questo ci conforta, voce di popolo diceva che più parlano male di te, più significa che stai facendo la cosa giusta”.

 

Circolo SEL Civita Castellana

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email