Sembra finalmente esserci una svolta nell’iter che condurrà al completamento della ‘Statale 675 Umbro-Laziale’, nel tratto finale Orte-Civitavecchia, dopo anni di stallo e dopo una lunga attesa per la nomina del Commissario straordinario.

«Per il completamento dell’intervento, alla luce delle specifiche progettuali dell’opera infrastrutturale e per l’impatto sul tessuto socio-economico che la stessa avrà a livello regionale e nazionale, – comunica il Senatore Umberto Fusco – è stato finalmente nominato, seppur con notevole ritardo rispetto ai tempi previsti, il commissario straordinario nella persona dell’Ing. Ilaria Coppa.

Dopo un iter travagliato, ricordando l’approvazione dell’ordine del giorno da me proposto al decreto Sblocca Cantieri nel giugno 2019, che impegnava l’esecutivo alla costituzione di un comitato di vigilanza per l’attuazione degli interventi di completamento della ‘Statale 675 Umbro-Laziale’, si fa oggi un importante passo in avanti per lo sviluppo di un’opera economicamente strategica non solo per la nostra Regione, ma per l’intero Paese.

Auspicando che le procedure non subiscano ulteriori intoppi e rallentamenti, si potrà ora superare quel gap infrastrutturale con cui sino ad oggi hanno operato le realtà produttive del territorio e dare nuovo sviluppo all’economia locale dei comuni che saranno principalmente interessati da questa opera. Non solo Civitavecchia, ma anche Tarquinia e Monte Romano, che con i Sindaci Tedesco, Giulivi e Testa, attendevano da tempo un cambio di marcia per il completamento dell’infrastruttura».