VITERBO – “Egregio Sig. Sindaco, “brutto periodo”, sintesi icastica perfetta per raffigurare in modo chiaro lo stato di salute di Codesto Ente, la considerazione di cui godono i dipendenti e soprattutto le prospettive future. Non si tratta di parole in…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati

Articolo precedente“Castiglione: conto alla rovescia per la Festa del vino”
Articolo successivoBasket, Serie A2 femminile: Defensor al lavoro per la nuova stagione