REGIONE – “Il Consiglio regionale del Lazio ha approvato all’unanimità la proposta di legge che istituisce il servizio civile regionale.

La norma prevede uno stanziamento di circa 1,6 milioni di euro per il triennio 2017-2019. Il servizio civile è rivolto ai ragazzi di età compresa tra i 18 e i 29 anni (35 anni per le persone con disabilità). Gli studenti tra i 16 e i 18 anni potranno svolgere esperienze integrate nei percorsi di istruzione o formazione professionale, in accordo con l’Ufficio scolastico regionale del Lazio. I progetti potranno durare tra i 9 e i 12 mesi per un impegno settimanale tra le 25 e le 30 ore. Prevista anche la possibilità di svolgere servizio all’estero.

Il servizio potrà essere prestato nell’ambito di progetti di enti e organizzazioni pubblici e privati, iscritti in un albo istituito dalla nuova legge. Sono tanti i settori nei quali sarà possibile presentare progetti: dai servizi alla persona, all’educazione alla salute, dall’educazione e promozione culturale all’educazione ambientale. Con la legge si favorisce la formazione dei giovani ai valori di giustizia e solidarietà, oltre che promuovere la partecipazione sociale e l’educazione alla cittadinanza attiva e solidale. Alla Regione, inoltre, la possibilità di stipulare accordi con università, istituti di formazione e ricerca con la finalità di organizzare campagne informative all’interno di scuole, università ed enti del terzo settore. Istituita, infine, la Consulta regionale per il servizio civile, quale organismo permanente di consultazione, confronto e raccordo della Regione con enti locale e con rappresentanti, enti e associazioni iscritti nell’albo regionale.

Con questa legge si dimostra ancora una volta l’attenzione del Lazio ai giovani, ai quali vengono forniti strumenti per la loro formazione personale e per la crescita delle competenze professionali”.

Enrico Panunzi
Presidente Sesta Commissione consiliare Regione Lazio