MONTE ROMANO – “Le scriventi Organizzazioni Sindacali hanno organizzato una manifestazione pubblica per il giorno 05 luglio dalle ore 9.00 alle ore 13.00 presso il Comune di Monte Romano in P.zza del Plebiscito.

Tale iniziativa ha lo scopo di sollecitare un definitivo completamento dell’arteria stradale ORTECIVITAVECCHIA, strategica non solo per il nostro territorio e per la nostra Regione ma per tutto il
sistema paese!

Non è più possibile, infatti, non stabilire una data certa di conclusione di un’opera che è iniziata
oltre 40 anni fa e che è costata tanto denaro pubblico.

Terminare i lavori della ORTE-CIVITAVECCHIA significa dare un impulso decisivo al commercio, ai
giacimenti archeologici, termali e naturali di cui tutta la realtà dell’alto Lazio è ricca ma non riesce
ancora a valorizzare.

Fondamentale capire che ne trarrebbe un beneficio indiscutibile l’intero territorio nazionale; lo
stesso porto di Civitavecchia potrebbe diventare uno snodo cruciale, non solo sfruttando il turismo
delle compagnie di crociera, ma proponendosi come punto nevralgico per il transito delle merci
sulle nuove “vie della seta”.

Impossibile non vedere come questo progetto possa rappresentare una risposta concreta, anche
se solo parziale, al dramma della disoccupazione e alla crisi economica, che da quasi 10 anni,
ormai, investe l’intero tessuto sociale.

CGIL CISL UIL sono consapevoli delle criticità presenti nel territorio: le carenze nel settore
ferroviario, i disagi che affrontano i pendolari tutti i giorni, lo stato delle strade e molto altro.

CGIL CISL UIL sono, però, altrettanto consapevoli che un processo di modernizzazione sostenibile
vada avviato: nel caso della ORTE – CIVITAVECCHIA finito!

CGIL CISL UIL nell’organizzare questa manifestazione invitano alla partecipazione tutti i cittadini
dei nostri territori, tutti gli eletti alla Regione e al Parlamento, tutte le Amministrazioni locali e
tutte le parti sociali.

CGIL CISL UIL ritengono che sia giunto il momento di porre fine a questa eterna “incompiuta” : per
l’interesse generale, per il mondo del lavoro”.

CGIL (Alberto Manzini)

CISL (Fortunato Mannino)

UIL (Giancarlo Turchetti)