REGIONE – “La Giunta Zingaretti intervenga per il recupero del centro storico di Sipicciano. A quanto pare, grazie ad una mia interrogazione, abbiamo scoperto che non tutto è perduto.

Negli anni Novanta, l’Ater di Viterbo aveva approvato un progetto di riqualificazione, autorizzato anche dalla Regione Lazio, per un investimento di oltre 2 milioni di euro, che nel corso del tempo è rimasto inattuato con annessa riduzione di fondi, dirottati verso altri interventi di recupero immobili. Ho presentato un’interrogazione alla Giunta regionale per sapere se intenda definire un nuovo piano finanziario e che fine abbiano fatto anche i 350mila euro di fondi residui, autorizzati all’Ater di Viterbo nel 2009 per le verifiche tecniche, mai utilizzati.

Tutto ciò, infatti, ha determinato un grave danno per il centro storico di Sipicciano rimasto in attesa di riqualificazione. Dalla risposta dell’assessore Civita in aula, abbiamo potuto appurare che i fondi residui sono ancora disponibili e questa è una buona notizia ma non sufficiente perché occorre capire come mai non siano stati spesi. Così come sembra che da parte del governo regionale non ci siano elementi ostativi per procedere ad un nuovo investimento per il recupero del centro storico di Sipicciano, ma vogliamo atti concreti che permettano di risarcire la frazione di Graffignano del torto subito in tutti questi anni”. E’ quanto dichiara il consigliere regionale del Lazio, Daniele Sabatini.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email