REGIONE – Esprimiamo soddisfazione per l’approvazione del calendario venatorio per la stagione 2015/2016. Apprezziamo che sia stata finalmente accolta la richiesta di posticipare la chiusura della caccia al 10 febbraio per alcune specie. Riteniamo, tuttavia, che la decisione di chiudere la caccia ai tordi e alle beccacce il 20 gennaio sia una restrizione priva di fondamento scientifico. Per il futuro, infatti, bisognerà fare chiarezza sulla questione sulla base di dati reali.

 

Auspichiamo che il lavoro svolto dall’assessore Sonia Ricci e dalla Commissione consiliare competente non venga messo in discussione, e i validi passi in avanti effettuati rispetto allo scorso anno non vengano vanificati dai soliti ricorsi, tra l’altro costosi soprattutto per la collettività. Questo è il momento di dimostrare che la Regione non è più disponibile a rincorrere posizioni meramente strumentali ed ideologiche”. Lo dichiara in una nota Daniele Sabatini, presidente del gruppo NCD alla Regione Lazio e membro della VIII Commissione Agricoltura

 

 

Luca Brodo

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email