Comune Viterbo lega

VITERBO – “Il Comune di Vitorchiano ha molto da insegnare alla nostra Amministrazione Comunale in fatto di attenzione nel sostegno e nella promozione dei “centri residenziali estivi per ragazzi”.

Infatti, di recente, il Comune di Vitorchiano, non solo pubblicherà uno specifico bando su tale importante iniziativa ma si è reso disponibile alla proposta dell’associazione sportiva dilettantistica IVEF (Insegnanti Viterbesi Educazione Fisica), tesa a promuovere un soggiorno ricreativo per i ragazzi di Vitorchiano da 9 a 13 anni, dal 24 al 30 giugno 2018 nella località balneare di Tarquinia, con contributo economico da parte della stessa Amministrazione Comunale.

A Viterbo, invece, cosa si è deciso di fare? – Assolutamente niente e, purtroppo, dobbiamo constatare che, in questi anni di Amministrazione targata Michelini, certi tagli di spesa sono stati effettuati sulle fasce più deboli della popolazione, arrivando all’azzeramento per il sostegno ai minori disabili e alle loro famiglie, all’annullamento dei fondi per i centri estivi, soprattutto, alle risorse destinate all’inclusione dei bambini con disabilità.

Cosa dire, poi, sul fatto che non esiste più l’accordo “Comune-ASL-Cooperative” per sostenere i Centri Estivi, determinando così un aumento delle spese a carico delle famiglie e, nel contempo, una significativa riduzione dei bambini disabili che possono accedere a questi servizi?

Nel “piano di zona 2011”, era considerato un contributo comunale pari a 30 mila euro, mentre nei successivi “piani di zona” del 2013, di questo sostegno economico non vi è più traccia . Dove sono finiti questi fondi ? A cosa sono serviti ? Perché non vengono più difese queste azioni di inclusione e sostegno a favore dei nostri ragazzi con diverse abilità?”

Dottoressa Rachele Magro
FondAzione per la Tuscia
Commenta con il tuo account Facebook