VETRALLA – Si è svolta in sala consiliare nel pomeriggio dell’8 settembre la conferenza dei sindaci del distretto VT4 di cui Vetralla è capofila, organismo che si occupa della programmazione e attuazione della gestione associata dei servizi sociali sul territorio distrettuale.

Presente i sindaci o gli assessori alle politiche sociali dei comuni di Vetralla, Ronciglione, Capranica, Barbarano Romano, Monterosi, Bassano Romano, Oriolo Romano, Caprarola, Sutri, Vejano, Villa San Giovanni e Blera, gli amministratori, i direttori e rappresentanti del distretto sanitario C, i rappresentanti degli organismi del terzo settore accreditati e le organizzazioni sindacali.

All’ordine del giorno dell’assemblea: il Distretto come centrale unica di committenza, il metodo organizzativo, la programmazione del piano di zona da predisporre entro il 31 ottobre pv, l’istituzione del centro di ascolto delle scuole secondarie del distretto, il regolamento di affido, le istruzioni impartite dalla Regione lazio in ordine all’ipotesi dell’istituzione del consorzio o dell’unione di comuni.

La novità che caratterizza il lavoro della attuale amministrazione afferisce alla nuova impostazione organizzativa del Distretto: ottimizzazione della spesa, condivisione delle soluzioni, confronto per il miglioramento dei servizi, analisi e monitoraggio delle esigenze locali, presenza sul territorio di una equipe multidisciplinare che provvede alla consulenza delle assistenti sociali nei comuni.

L’introduzione di un nuovo metodo organizzativo e di una equipe multidisciplinare chiamata a svolgere un lavoro di monitoraggio costante, ribalta il modo di operare precedente, in cui non si interveniva sulle singole e diversificate necessità, bensì si agiva dall’alto senza una reale percezione delle criticità e un effettivo lavoro di monitoraggio, unico strumento in grado di appurare le reali esigenze dei singoli comuni.

Innovazione anche in merito al metodo organizzativo che riguarda gli aspetti selettivi del personale, già attuato in questo ultimo anno, basato sulle reali esigenze della parte amministrativa, sulle reali esperienze degli esaminandi al fine di selezionare un ​personale qualificato che sia una reale ed efficiente risorsa per l’ente.

Questi gli aspetti innovativi, motivi di vanto dell’amministrazione del Comune di Vetralla, alla quale sono stati rivolti pubblici apprezzamenti da parte dei sindaci e amministratori presenti alla riunione, i quali, constatato un netto cambio di rotta, si sono complimentati per il nuovo modo di operare che ha portato ad una fattiva collaborazione attraverso percorsi condivisi e progetti innovativi, il tutto volto alla ottimizzazione dei servizi.

Alcuni argomenti trattati in assemblea (Consorzio e regolamento per affido familiare) per complessità e importanza, verranno ridiscussi alla prossima conferenza congiunta del Distretto fissata per venerdì 29 settembre.

Commenta con il tuo account Facebook