ORTE – Dopo il nostro articolo (No all’ingresso del nostro comune nel carrozzone Talete) uscito sui giornali web alcuni giorni prima della seduta del Consiglio Comunale indetta per decidere sul tema “ingresso in Talete”, riteniamo urgente chiedere al sindaco:

 

1) La trasparenza e l’informazione al cittadino non è cosa che vi interessa,lo dimostra il fatto che dopo tanti anni e solo per un aut aut della regione Lazio ci avete coinvolti mediaticamente nel grande e grave problema della Talete.
2)Continuate a tenerci al buio e non ci fate sapere il perchè da 31 comuni disponibili all’opposizione all’atto imperativo della regione si è passati a solo 18 che hanno inviato la diffida alla regione Lazio e che hanno notificato il ricorso al Tar del Lazio.
3)Come mai 13 comuni si sono tirati indietro?Siamo preoccupati del passo indietro,certo,si può anche cambiare opinione, ma non vorremmo che ci sia dietro………….qualche giochino politico.

 

Sindaco ,se ci sei, parla e aiutaci a capire.Ci ha fatto piacere che tutto il Consiglio Comunale si è espresso a favore dell’opposizione all’atto regionale,ma ora più che mai bisogna lottare in ogni sede,anche europea.
I debiti della Talete non li vogliamo pagare,li devono pagare quelli che li hanno fatti e la regione Lazio non provi,con qualche subdola manovra ,a coprirli. Sig. Sindaco attendiamo una sua risposta esaustiva in tempi brevi. Noi Socialisti siamo per l’acqua pubblica”.

 

Sezione PSI “Sandro Pertini” Orte

Commenta con il tuo account Facebook