TARQUINIA – «Apprendo con soddisfazione che l’USB ha fatto sua la mia proposta di manifestare per avere un distaccamento fisso dei vigili del fuoco a Tarquinia. In tema di sicurezza non esistono cittadini di serie A e di serie B». Lo afferma il sindaco Mauro Mazzola (foto), che il 12 marzo sarà con la fascia tricolore in piazza Giacomo Matteotti, a Tarquinia, insieme all’Unione Sindacale di Base dei Vigili del Fuoco.

 

«L’incendio alla palazzina di alcune settimane fa – prosegue il primo cittadino – ha dimostrato ancora una volta l’estrema urgenza di attivare una sede permanente dei vigili del fuoco nella nostra città. Da sempre mi batto per risolvere questo problema e sono anni che porto all’attenzione delle istituzioni preposte le motivazioni alla base della mia richiesta. Motivazioni dettate da fattori oggettivi come l’eccessiva distanza da Viterbo, 45 chilometri, e le difficoltà del distaccamento di Civitavecchia, distante 20 chilometri, che opera in una città dove sono presenti il porto crocieristico più grande del Mediterraneo e una centrale elettrica.

 

Un presidio a Tarquinia garantirebbe la copertura di un vasto territorio, che comprende il litorale viterbese e i comuni dell’immediato entroterra. In questi anni abbiamo avuto continui tagli alla sicurezza e questo è inaccettabile, quando in gioco ci sono vite umane. Invito sindaci, assessori e consiglieri dei comuni del comprensorio a partecipare, nonché i cittadini, perché questo è un problema che riguarda tutti».

Commenta con il tuo account Facebook