TARQUINIA – «Via ai lavori di riqualificazione di Palazzo Vipereschi». Lo annuncia l’assessore dell’Università Agraria di Tarquinia Alberto Blasi: «Maltempo permettendo nel corso della settimana si procederà al cambio degli infissi del palazzo e alla pulizia della facciata.

 

Saranno rimosse le antiestetiche persiane che fissate nelle cornici di “macco” stavano spaccando le stesse con reale pericolo di caduta, oltre al danno estetico. Ripristinata quindi l’originaria facciata di Palazzo Vipereschi e ridotti i costi di manutenzione attraverso l’uso di materiali compatibili con il palazzo e in linea con le prescrizioni normative volte al risparmio energetico e alla sicurezza.

 

Nel mese di marzo inizieranno poi i lavori per la realizzazione dell’ascensore necessario per l’abbattimento delle barriere architettoniche, aggiudicati alla SAG Servizi Ascensori Grosseto Srl. Anche qui ottenuti i necessari permessi. L’opera sarà collocata nel cortile interno, riducendo il rischio di accesso indiscriminato nelle ore notturne». «Il progetto, presentato nel 2013, – continua il vicepresidente Maurizio Leoncelli – vede finalmente la luce, dopo numerose varianti burocratiche causate dal riconoscimento di Palazzo Vipereschi come “edificio sottoposto a tutela monumentale” ex art. 10 del D.L. 42/04, che ha imposto procedure complesse e lunghe, necessarie all’acquisizione di nulla osta e autorizzazioni con il coinvolgimento fattivo del MiBAC. Gli interventi sono finanziati interamente dall’Università Agraria, grazie ai fondi accantonati per opere di miglioramento del patrimonio a seguito della realizzazione dell’impianto fotovoltaico in località “Vallilarda”».

 

L'assessore Blasi e il vice presidente Leoncelli
L’assessore Blasi e il vice presidente Leoncelli
Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email