VITERBO – “Nell’incontro che si è svolto il 9 settembre 2016, per il tentativo di conciliazione presso la Prefettura di Viterbo, come prevedibile, il Comune di Tuscania si è mostrato ancora in uno stato confusionale. Purtroppo le richieste sindacali…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati

Articolo precedenteMonterosi, stadio Martoni pronto al debutto
Articolo successivo“Controllo dei campi elettromagnetici, nuovo obbligo per le imprese in vigore da questo mese”