tarquinia

“Apriamo la porta del museo etrusco su piazza Soderini. Facciamo uscire i turisti nel cuore del centro storico di Tarquinia”. Lo propone candidato sindaco Sandro Celli.

“Ogni anno migliaia di persone visitano palazzo Vitelleschi entrando e uscendo da piazza Cavour, senza neanche fare un metro nelle vie del centro storico – prosegue -. Perché allora non farli uscire dalla porta di piazza Soderini? Si troverebbero nel cuore di Tarquinia. Un’iniziativa semplice, senza alcun costo, che porterebbe grandi benefici”. Il candidato sindaco delle liste civiche “Democratici per Tarquinia”, “Impegno sociale” e “Tutti per Tarquinia” chiede la collaborazione della Soprintendenza, che gestisce il museo, e prevede forme di agevolazioni per rilanciare il tessuto economico del centro storico. “Come amministrazione saremo pronti a prevedere sgravi e incentivi per sostenere le attività commerciali e artigianali presenti e favorire l’apertura di botteghe artigiane e studi d’arte nella zona – spiega Celli -. La Soprintendenza, ciascuno nel rispetto dei ruoli istituzionali, deve comprendere le nostre esigenze. La collaborazione è giusta ma deve portare anche opportunità per la città. Serve riequilibrare il rapporto tra chi gestisce questo patrimonio straordinario e una comunità che cerca faticosamente di costruire un’economia turistica”.