«“Cambiamo” continua a radicarsi con impegno ed entusiasmo su tutto territorio regionale del Lazio. Il movimento politico, fortemente voluto insieme al presidente Giovanni Toti, sbarcherà venerdì 15 novembre in terra pontina e viterbese, a dimostrazione che la nostra azione di rinnovamento prosegue con vigora e forza, riscontrando grande adesione e importante partecipazione tra la gente. Due, dunque, gli appuntamenti in programma domani: l’iniziativa “Cambiamo con Toti arriva nella Tuscia” che si svolgerà a Tuscania, a Palazzo Fani, in via della Libertà 22, a partire dalle ore 17.30; e la conferenza stampa di presentazione del comitato promotore “Cambiamo” Provincia di Latina, presso l’Hotel Europa di Latina, in via Emanuele Filiberto, 14, a partire dalle ore 17. Agli eventi parteciperanno cittadini, attivisti, amministratori ed esponenti locali».

Così, in una nota, Adriano Palozzi, consigliere regionale del Lazio e uno dei fondatori nazionali di “Cambiamo”, Pasquale Ciacciarelli, consigliere regionale del Lazio, e Mario Abbruzzese, ex presidente del Consiglio regionale del Lazio e attuale responsabile regionale del comitato promotore “Cambiamo” Lazio.

Il coordinamento del comitato promotore provinciale è stato affidato dal responsabile regionale on.le Mario Abbruzzese a Pietro Lazzaroni, che in passato ha ricoperto cariche nell’Amministrazione Comunale di Ronciglione.

L’incontro, sarà l’occasione per discutere e formulare proposte su tematiche importanti che riguardono da vicino la nostra Provincia, tra i quali il trasporto pubblico, in particolare le problematiche riguardanti i collegamenti con la Capitale e con le strutture sanitarie pubbliche. Le opportunità di sviluppo turistico del territorio della Tuscia e poi temi importanti quali l’occupazione giovanile, le problematiche che affliggono il mondo agricolo, l’accesso per le aziende ai fondi europei e la sanità provinciale.

“Cambiamo! – dichiara in una nota Pietro Lazzaroni – si sta radicando in tutta la penisola ed anche a Viterbo sarà un contenitore nel quale si riconoscerà quell’area moderata di centrodestra, stanca dei vecchi partiti e degli ormai obsoleti modi di fare politica. Il movimento politico del presidente Toti – conclude Lazzaroni – dopo una fase di radicamento e di organizzazione, inizierà a confrontarsi con le realtà politiche locali in vista degli appuntamenti elettorali della prossima primavera che vedranno dei paesi della provincia impegnati nel rinnovo dei Consigli Comunali”.