Massimiliano Chindemi   VITERBO – Comincia male, anzi malissimo, il presunto nuovo corso del Consiglio comunale di Viterbo. Lo spartiacque tra il paludoso immobilismo burocratico e l’auspicata nuova verve amministrativa di Palazzo dei Priori, che avrebbe dovuto essere costituito dall’elezione…

Per leggere questo articolo

Accedi o registrati